Rivettatrici, cosa sono e come si usano

Cosa sono le rivettatrici e come si usano. Questo articolo è dedicato proprio a una breve spiegazione dell’argomento. Vediamo la rivettatrice elettrica a batterie e non solo. Scopriamo insieme come si possono usare questi strumenti di lavoro molto particolari. Partiamo con il dire che una rivettatrice è un accessorio davvero utile e ne esistono di vari modelli che si prestano a livello hobbistico e professionale.

La rivettatrice viene spesso usata in sostituzione della saldatrice. In questo modo la dove non è possibile intervenire per mezzo della saldatura, è possibile fissare due lastre metalliche tra di loro attraverso i rivetti.

I rivetti però dimostrano di essere ottimi sostituti anche delle viti. In quanto permettono di fissare ottimamente due parti. Tale sistema di fissaggio va a sfruttare la pressione, mentre la vite come ben sappiamo sfrutta la filettatura.

La rivettatrice però bisogna subito chiarire che può essere utilizzata solo quando le parti da fissare sono due metalli. Non va bene quindi per il legno, con tale materiale il fissaggio deve avvenire attraverso le viti. Sappiate comunque che esistono due tipi di rivettatrici, ci sono quelle automatiche e quelle automatiche.

La rivettatrice automatica può essere elettrica oppure funzionare ad aria. Senza ombra di dubbio sono le più comode perché permette di fissare due lastre di metallo insieme senza dover intervenire con la propria forza. Sono pensate per chi pensa di fare della rivettatrice un grande uso. Viene pensata per l’uso professionale ma niente esclude quello hobbistico. La rivettatrice a mano ha come svantaggio quella di essere decisamente più impegnativa da usare perché, visto che non è automatica, la pressione esercitata deve essere quella fisica. La forza delle braccia di chi la usa permette di spezzare il chiodo per il fissaggio. Sono comunque sia pensate solo per i piccoli lavori casalinghi.

Sia le rivettatrici elettriche, sia le rivettatrici manuali, devono avere degli elementi intercambiabili e queste sono le punte. Devono possedere il diametro del chiodo che si va a utilizzare però, senno è inutile.